Dopo 10 anni Minà torna in tv con il «Blitz»

Dopo più di dieci anni di assenza dagli schermi Rai, Gianni Minà torna su Raitre. Alla faccia del cosiddetto «regime» che monopolizza anche la Tv, Minà debutterà martedì alle 23,30 con una rilettura dello storico Blitz, il programma che - con un linguaggio innovativo, collegamenti esterni ed ospiti come Mohammed Alì, Robert De Niro, Jane Fonda, Gabriel García Marquez, Eduardo De Filippo, Federico Fellini - rappresentò per Raidue, dal 1981 all’84, l’alternativa trasgressiva alla Domenica in di Pippo Baudo.
La stagione dei Blitz è il titolo del programma, firmato da Minà con Rita Tedesco, che riproporrà in dieci serate alcune delle puntate più interessanti, divertenti e singolari di allora, a venticinque anni di distanza dalla prima e finora unica messa in onda. «Blitz - ricorda Minà che ha appena festeggiato i 70 anni e mezzo secolo di carriera - fu una trasmissione veramente innovativa per l’intrattenimento, sia per il livello degli ospiti, sia per i modi nei quali li abbiamo raccontati, usando tutte le forme di comunicazione possibili». Minà, che si è sempre battuto perché questo materiale non andasse perso, cita con emozione la puntata «in cui negli studi accanto al nostro c’erano da una parte Fellini e la Masina che giravano E la nave va, dall’altra Sergio Leone che girava C’era una volta in America con Robert De Niro che recitò in diretta per noi».