1.083 viaggiatori l’anno E ora Siena vuole spendere altri 70 milioni di euro

Un record negativo: 1.083 viaggiatori in tutto il 2007. E un piano di ampliamento in grande stile: si parla di circa 70 milioni di euro. Nel piano dei promotori – il Comune, la Camera di commercio e la banca Montepaschi – il nuovo aeroporto di Siena sarà in grado di trasportare ben 350mila passeggeri nel 2012, con medie mensili di oltre 70 voli al giorno, per arrivare nel 2020 a 490mila passeggeri l’anno con 90 voli al giorno. Poco importa se a meno di due ore di macchina sa Siena ci sono già scali importanti come Firenze e Pisa, che da solo serve 3 milioni e 700mila passeggeri l’anno. I politici e la potente banca locale hanno deciso che l’aeroporto sotto casa s’ha da fare e basta. Anche se nel frattempo la rete ferroviaria provinciale resterà ferma a un binario singolo. Anche se un combattivo comitato cittadino contro lo scalo senese di Ampugnano (foto) ha presentato pure un esposto alla magistratura. Non vuole che tutto resti come prima, ma chiede che i soldi pubblici e privati vengano investiti in mezzi di trasporto magari meno glamour ma più efficienti. «Gli aeroporti non si fanno a partire dall'iniziativa di alcuni politici e di una banca, ma si fanno in un quadro regionale e nazionale dei trasporti – spiega il comitato contro l’ampliamento dell’aeroporto –. Per la mobilità dei senesi servono strade sicure e a percorrenza rapida, una efficiente rete ferroviaria e servizi collegati con gli aeroporti esistenti». Sì a trasporti veloci, insomma, a partire da treni più veloci ed efficienti. No all’ennesimo aeroporto «di quartiere», perché in Italia ce ne sono già abbastanza. Ora l’ultima parola spetta alla magistratura.