Le 11 barrique della Frescobaldi

Quanto influisce il tipo di barrique sul vino? A questa domanda sta rispondendo la Marchesi de' Frescobaldi, che da 11 anni organizza un evento finalizzato a identificare l'interazione tra vino e diversi tipi di legno. Quest'anno si sono riuniti al Castello di Nipozzano una quarantina tra addetti ai lavori, sommelier, stampa specializzata e rappresentanti delle stesse tonnellerie per analizzare i risultati dell'affinamento in 11 barrique di 10 tonnellier diversi. Scelto un blend paritario di Sangiovese e Merlot della tenuta, l'enologo Niccolò d'Afflitto lo ha elevato in fusti firmati Demptos, Berthomieu, Taransaud, Vicard, Du Monde, Dargaud & Jaeglé, Sylvain, François Frères, Canton e l'italiano Gamba. Il risultato è stato estremamente interessante, con un vino che, ferma restando una personalità di base ben delineata, ha mostrato diverse sfumature aromatiche. Lamberto Frescobaldi ha sottolineato l'importanza dello strumento barrique, a patto di impiegarlo cum grano salis, e ha ricordato come i giudizi espressi dai partecipanti contribuiscano alla scelta delle circa 1.600 barrique acquistate ogni anno per affinare i vini delle sue tenute.