12mila euro per contare le rastrelliere delle bici

Nella classifica per la consulenza più bizzarra Firenze rischia di passare in prima posizione, grazie ai 12.600 euro dati a un esterno per contare le rastrelliere del centro; anzi, per dirla come i tecnici di Palazzo della Signoria, per «il monitoraggio dello stato delle rastrelliere». La vicenda relativa all’«appalto», assegnato nel dicembre 2003, è venuta a galla grazie al Corriere di Firenze, che ha preso spunto da un’inchiesta della Guardia di Finanza, che sta tutt’ora indagando sul perché in tutto il comune guidato da Leonardo Domenici non ci fosse un addetto idoneo a svolgere il compito.