14 Luglio 2006 - Minale allarmato dai trasferimenti

Al Signor
comandante generale
del corpo
della Guardia di
finanza.
Generale di
Corpo d'Armata
<strong>Roberto Speciale</strong>.
Roma.

Al Signor comandante generale del corpo della Guardia di finanza. Generale di Corpo d'Armata Roberto Speciale. Roma.

Apprendo del programmato immediato contestuale trasferimento ad altro incarico del Comandante della Regione e dei responsabili del Nucleo Regionale e Provinciale della Polizia Tributaria. Trattandosi di provvedimento che interesserebbe contestualmente i vertici della Guardia di Finanza nella Regione Lombardia con particolare riguardi ai Reparti che da anni hanno collaborato e collaborano positivamente con questa Procura, come per altro già segnalato con mia nota in data 1˚ giugno 2006, vorrà, Signor Generale, valutare l'opportunità, sempre che le notizie non debbano risultare destituite di fondamento, di rendere edotta questa Procura in ordine alle motivazioni poste a base degli emanandi provvedimenti anche al fine di pormi nella condizione di rappresentare ai colleghi con la dovuta trasparenza una decisione che potrebbe altrimenti essere valutata come punitiva per gli stessi interessati, sostanzialmente in tal modo rimossi dai loro incarichi e pregiudizievole per il lavoro di una Procura impegnata, in questi ultimi tempi e attualmente, con la fattiva collaborazione della Guardia di Finanza, nelle indagini di più vasto respiro condotte in Italia nell' ambito delle turbative ai mercati finanziari. Con i migliori saluti

Il Procuratore della Repubblica Manlio Minale