In 14 milioni davanti alla tv

Oltre dieci milioni in prima serata e poi oltre quattro fino alle 2. Sono gli ascolti della lunga notte elettorale in tv, tra Rai, Mediaset, La7. Ad essi va aggiunto, secondo il direttore Emilio Carelli, «un ascolto dieci volte superiore al normale» per Sky Tg24, che ieri ha dato notizia già alle 10 dei quattro seggi decisivi al senato dei votanti all’estero, confermati qualche ora dopo dall’Unione. Bruno Vespa (in prima serata oltre sei milioni e in seconda oltre due milioni e mezzo) dice: «Faccio elezioni dal ’72, una notte così non l’avevo mai passata». «Il problema sono i sondaggi e gli exit poll, non i ritardi che ci sono sempre stati» ha detto Enrico Mentana. Emilio Fede esprime solidarietà «al direttore di Nexus, è stato massacrato».