A 15 anni Musica nelle cuffie, non sente il treno: travolto e ucciso

Un ragazzo di 15 anni, originario dell’Ecuador, è morto ieri travolto da un treno a Garbagnate Milanese. I soccorsi sono scattati immediati ma nonostante il pronto arrivo dei mezzi del 118 per il ragazzino non c’è stato nulla da fare. Il giovane sudamericano verso le 18.10 stava attraversando i binari all’altezza della stazione delle Ferrovie Nord in via Monte Bianco, in compagnia di alcuni amici. Dalle prime testimonianze pare che il ragazzo, insieme a due altri due amici, stesse scavalcando la recinzione in prossimità della stazione. Non si sarebbe accorto dell’arrivo del convoglio, forse distratto dalla musica che stava ascoltando dal suo lettore Mp3. Più tardi infatti i carabinieri della stazione di Rho, troveranno vicino al corpo, l’apparecchio e le cuffiette. Appena accortosi della presenza di estranei sui binari il macchinista ha azionato il freno di emergenza e fischiato, ma non ha potuto evitare l’impatto. Che è stato devastante, il treno ha infatti trascinato lo sfortunato adolescente per diverse metri prima di riuscire ad arrestarsi. Subito sono arrivati i carabinieri di Rho, agenti della Polfer, personale del 118 e i vigili del fuco, che hanno estratto il corpo da sotto i vagoni. Mentre i viaggiatori del treno coinvolto, il numero 67 partito da Milano Cadorna alle 17.49 e diretto a Laveno, sono stati fatti trasbordare sul treno 10865 per Saronno da dove poi hanno potuto proseguire il viaggio.