15 pole Il record che svela tutti i pasticci Red Bull

Ci sono voluti 17 lunghi anni per riuscire ad afferrare - ma non superare - uno dei record più difficili della storia della corse: quello delle pole position stagionali per team. Con la pole numero dieci conquistata ieri da Vettel e le cinque centrate nelle gare scorse dal suo compagno Webber, la Red Bull è salita a quota quindici.
Tante quante quelle conquistate nel 1988 e ’89 dalle McLaren di Senna e Prost, e nel 1992 e 1993 dalle Williams di Mansell- Patrese e Prost-Hill. Un primato che deve però far riflettere: perché nell’88 Senna davanti a Prost e l’anno dopo a parti invertite distaccarono ampiamente il terzo classificato. E così fece la Williams nel ’92 e ’93: il primo anno con Mansell campione davanti a Patrese e la stagione dopo con Prost iridato ben lontano da Senna secondo. Questo per dire, comunque vada a finire, che la Red Bull progettata da mago Newey ha gettato via un’infinità di punti. A proposito: furono proprio le Williams ideate da Newey ad acchiappare per ultime le 15 pole.