«Il 16 aprile elezioni in Figc»

Roma. La Federcalcio avrà un presidente il 16 aprile, giorno in cui si terrà l’assemblea elettiva, altrimenti potrà scordarsi l’organizzazione di Euro 2012 (la decisione dell’Uefa avverrà due giorni dopo a Cardiff). Ma il nuovo numero uno di via Allegri non sarà l’attuale commissario Luca Pancalli. «Io non sono candidato e sono sicuro di quello che intendo fare - precisa Pancalli a Radio 24 -. Questi cinque mesi sono stati duri, credo che il calcio debba essere in grado di esprimere al suo interno autorevolezze ed esperienze che io non ho. Sugli Europei sono ottimista, abbiamo un progetto serio, anche alla luce dei recenti provvedimenti».
Pancalli ha parlato anche della trasferta svizzera da Platini. «Ho voluto dare il senso di un Paese che ha saputo reagire. Ed è stato anche un gesto di responsabilità verso l’Uefa, a dimostrazione che non ci nascondiamo». Ieri sono ripartiti i campionati. «Non è bello vedere gli stadi vuoti, ma a tutti ricordo il vuoto della famiglia Raciti». Matarrese ha detto che i morti fanno parte del sistema. «Si può dire che un sistema è aberrante, ma non che la morte fa parte di questo. Tutti dovremmo fare un passo indietro. Forse sono un sognatore, ma credo che nel calcio ci sia voglia di cambiare».