Una 17enne italiana partecipa allo Junior 8

Nove giovani hanno incontrato ieri i leader del G8 per presentare le loro raccomandazioni, a nome del Junior 8 Summit (J8), su cambiamenti climatici, povertà, sviluppo e salute globale. Per rappresentare l’Italia è stata scelta Simona Blandino, 17 anni, di Milano. Il Junior 8 Summit, promosso dall’Unicef, si svolge in parallelo con il vertice del G8 e dove i ragazzi di tutto il mondo si incontrano e dibattono su temi globali. Le principali raccomandazioni del J8 Summit includono la creazione di un’organizzazione internazionale che valuti i prodotti sulla base di «indicatori verdi»; la promozione di donazioni «non politiche», attraverso una dichiarazione firmata che proibisca gli aiuti allo sviluppo vincolati a condizioni specifiche; il sostegno a programmi educativi che includano la prevenzione delle malattie, la nutrizione, l’igiene ambientale e l’educazione sessuale in tutto il mondo.