Un 17enne da "record" per la polizia di Bergamo è sospettato di 40 furti

Mette a segno colpi per più di 15mila euro. Ha solo 17 anni l'Arsenio Lupin del bergamasco. Tradito dalle telecamere di sicurezza di un bancomat

BERGAMO - Un giovane apprendista Arsenio Lupi. E' stato arrestato un minorenne di origine marocchina. Il ragazzo è accusato di una serie di furti perpetrati nell'area di Bergamo, ma è il numero dei reati commessi a fare impressione se paragonato alal giovane età del criminale: secondo gli inquirenti potrebbero essere più di 40.

Ha soli 17 anni il ragazzo di origine marocchina arrestato con l'accusa di avere portato a termine furti per un valore complessivo di 15mila euro. Il ladro è stato riconosciuto responsabile di sette furti, ma altri quaranta colpi realizzati in zona negli ultimi quattro mesi potrebbero avere lo stesso artefice. A metterlo nei guai alcune tessere bancomat rubate. Il ragazzo è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza degli sportelli automatici, mentre prelevava a volto scoperto. Nel registro degli indagati anche la madre e il fratello del 17enne marocchino. Sarebbero stati entrambi complici in alcuni dei colpi messi a segno dal ragazzo.