A 18 anni abusa di una quindicenne: arrestato

Ha picchiato e costretto ad avere rapporti sessuali nella sua auto una ragazza di 15 anni. Per questo un giovane di 18 anni è stato arrestato dagli uomini della squadra mobile di Viterbo, in collaborazione con i colleghi del commissariato di Tarquinia.
L’episodio si sarebbe verificato nei primi giorni di novembre in un paese della provincia di Viterbo. Dopo circa tre settimane di indagini il gip Gaetano Mautone, su richiesta del sostituto procuratore Paola Conti, ha emesso nei confronti del ragazzo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale ai danni di minore e lesioni personali. Le percosse e gli abusi sessuali subite dalla quindicenne sono state riscontrate dai medici dell’ospedale di Tarquinia, che l’hanno sottoposta ad accertamenti subito dopo la presentazione della denuncia.
In particolare, nonostante la ragazza abbia raccontato ai genitori l’accaduto alcuni giorni dopo, i medici hanno riscontrato la presenza dei segni lasciati dalle forti percosse che le sono state inflitte dal diciottenne arrestato. I due giovani erano stati fidanzati per un breve periodo e, vivendo in un piccolo centro, si frequentavano da tempo. Tra l’altro, nel cellulare del giovane, la polizia ha trovato alcune fotografie che lo stesso si è fatto scattare da un compagno di scuola mentre fa a pezzi la lavagna della classe. Un fatto, quest’ultimo, che gli inquirenti ritengono indicativo della personalità del giovane che, per i suoi comportamenti, sarebbe considerato un «bullo» nel piccolo paese in cui abita.
Quando i poliziotti gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere non ha opposto nessuna resistenza, ma non si sarebbe mostrato nemmeno particolarmente sorpreso.
La quindicenne, invece, a causa dello choc subito, sarebbe stata assegnata alle cure di una psicologa e, dopo alcuni giorni, ha ripreso a frequentare la scuola.