Da 18 anni è una clinica fantasma

Ferruccio Repetti

Sono passati diciott’anni. Ma è come fosse ieri. Che bello, quando si dice così di un amore! Qui, invece, parliamo di uno spreco. Cioè, l’amore, da un certo punto di vista, ci sarebbe anche: è quell’amore di Clinica Oculistica che doveva nascere, crescere e diventare subito grande, per la gioia dei partner, l’Ospedale San Martino e l’Università, con la benedizione dei ministeri della Sanità e dei Lavori pubblici. L’hanno concepito, quell’amore di reparto, e messo al mondo, attrezzato di tutto punto, senza badare a spese, e perfino battezzato, diciott’anni fa. Poi, più niente. Se lo sono dimenticato. Pare. Ma quello è sempre lì: viale Benedetto XV, di fronte alla palazzina (palazzaccia?) del Dimi, lungo il viale che porta all’ingresso del più grande ospedale d’Europa. Si prende il vialetto a fianco della Clinica Dermatologica, si arriva in una piazzetta adibita a posteggio. Ci può andare chiunque, mica è proibito. E si scopre un bellissimo palazzo d’epoca, perfettamente ristrutturato, (...)