A 19 anni era già assistente agli Esteri

Nato a Gerusalemme 60 anni fa, sposato, due figli, Ehud Gol è ambasciatore straordinario di Israele in Italia, Albania e San Marino dal 2001. L’approdo nel nostro Paese è solo l’ultima tappa di una carriera orientata alla diplomazia e alle relazioni internazionali. Già a 19 anni è assistente al dipartimento del Personale del ministero degli Esteri, a 26 è viceconsole d’Israele a New York dove resta fino al 1984 quando è nominato viceportavoce del ministero degli Esteri. Nell’86 è consigliere speciale del capo dello Stato quindi ricopre in rapida successione incarichi sempre più prestigiosi, da console generale a Rio de Janeiro a portavoce del primo ministro e ambasciatore in Spagna. Infine, l’Italia.