1983: vuole candidarsi nella Dc Ma arriva lo stop dell’Avvocato

Nel maggio del 1982 Ciriaco viene eletto segretario nazionale della Dc e l’anno successivo Montezemolo pensa seriamente di candidarsi tra le fila democristiane. Gianni Agnelli mette il veto. E senza saperlo impedisce che le cose si mettano male: alle elezioni di quell’anno, infatti, la Dc scese per la prima volta sotto il 35 per cento, registrando una differenza di voti molto bassa con il Pc. De Mita resta al suo posto di segretario, ma per Montezemolo potrebbe essersi trattato davvero di uno «scampato pericolo».