«Dal 2008 lanceremo un modello al mese»

Francoforte. Francia-Italia anche sul fronte dell’automobile. I transalpini, in Europa rivali principali della Fiat e reduci da un periodo poco favorevole, sono pronti a dare battaglia. Dopo Psa Peugeot Citroën, che punta ad alzare il margine operativo dal 2,5% attuale al 6% nel 2015, ieri a scoprire le carte è stata Renault. Per il presidente Carlos Ghosn la priorità, per ora, non sembra essere il rischio di cedere alla Fiat il quinto posto nella classifica europea. «La cosa importante - ha detto ieri il top manager - è raggiungere i nostri obiettivi: vendere 3,5 milioni di auto entro il 2009 e raggiungere un margine operativo del 6%». Al Salone di Francoforte l’ex Régie presenterà 10 modelli, 5 dei quali sono novità assolute. La riscossa dei francesi parte proprio dal prodotto, visto che nel 2008, come anticipato da Ghosn, «Renault lancerà un nuovo modello al mese». Tra questi ci sarà anche Sandero, berlina a cui Renault affida il compito di riconquistare le posizioni perdute in Brasile, mercato che ha in Fiat la casa leader. La stessa Sandero sarà successivamente venduta in Europa, come auto low cost, e in alcuni mercati emergenti (India, Russia e Marocco)