2015, Milano capitale mondiale del trasporto pubblico

Il Board dell'Unione Internazionale del Trasporto Pubblico, cui aderiscono 92 Paesi, ha assegnato alla nostra città il congresso. Mialno batte così Francoforte e Montreal. Attesi, al centro congressi di Fiera Milano, 5mila partecipanti e 1000 espositori

Milano nel 2015 sarà sede del Congresso mondiale del trasporto pubblico. Lo ho stabilito a Ginevra il Board della UITP (l'Unione Internazionale del Trasporto Pubblico) a cui aderiscono 92 Paesi da tutto il mondo. Il simposio - una vera e propria Expo dei Trasporti - si svolgerà a giugno del 2015 al Centro congressi di Fiera Milano. Sono previsti 5mila partecipanti e mille espositori stranieri. In finale, Milano ha superato, dopo un serrato testa a testa, le due città rimaste nella shortlist: Francoforte e Montreal.
«Milano sempre più internazionale conferma la sua leadership come sede di turismo congressuale. Questo evento avrà positive ricadute economiche e di occupazione sul territorio milanese. - ha commentato il sindaco Letizia Moratti -. È motivo di grande soddisfazione vedere il nostro impegno apprezzato anche oltre confine. Con i suoi aeroporti internazionali, l'alta velocità, il potenziamento delle linee metropolitane (passate da 75 a 192 km) Milano sarà di nuovo al centro dell'attenzione mondiale, proprio in concomitanza con l'Expo 2015». L'Esposizione Universale e il congresso del trasporto pubblico sono due momenti importanti: Milano avrà l'opportunità di condividere con i rappresentanti delle delegazioni provenienti da tutto il mondo le sue buone pratiche e i nuovi progetti che l'amministrazione sviluppare per contribuire a migliorare la qualità della vita delle città.
«Una grande soddisfazione - ha dichiarato Elio Catania, Presidente di Atm - che giunge ancora più gradita nell'anno in cui Atm festeggia i suoi 80 anni. Un evento significativo per dimensione e presenze ma soprattutto per il prestigio della nostra città. Cinque mila i partecipanti previsti, mille gli espositori da 92 Paesi del mondo. E' il risultato del grande lavoro fatto da tutte le istituzioni del "Sistema Milano", da mesi coinvolte in questo progetto, ed un riconoscimento alla reputazione di Milano quale benchmark nel promuovere la mobilità sostenibile e alla qualità e innovazione del nostro trasporto pubblico».