2.100 euro

Katia è nata nel 1970. «Ho conseguito una laurea magistrale in scienze infermieristiche ed ostetriche (esiste dal 2001) ed ora sto prendendo quella di secondo livello. Lavoro dal ’91, è facile trovare posto come infermiera. Oggi sono responsabile di una struttura che gestisce le professioni sanitarie non mediche. Sono ben 22 quelle presenti negli ospedali. Lavoro dal lunedì al venerdì, il mio contratto prevede 36 ore settimanali. Guadagno 2.100 euro per 13 mensilità. Me ne sono stati offerti il doppio da una struttura privata. Un’infermiera, con laurea triennale, appena assunta prende dai 1.300 euro in su, diventano 1.600 nel caso lavori in rianimazione o al 118».