24’ pt

REGGINA
6 CAMPAGNOLO. Borriello lo sorprende una volta, la seconda no.
5 LANZARO. Si arrangia come può su Pato e soci: spinte, tenute.
5,5 CIRILLO. Esce dal fortino solo in casi disperati.
6 SANTOS. Perde un paio di volte Borriello senza provocare danni. (dal 44’ st Alvarez sv)
6 VIGIANI. Lavora tanti palloni con generosità encomiabile. (dal 33’ st Ceravolo sv)
5 CARMONA. Marcatura a uomo su Kakà per tutto il tempo.
5 BARRETO. Si fa apprezzare per le punizioni con discreta mira.
6 HALLFREDSSON. Stende Kakà ma tira da fuori con coraggio.
5 COSTA. Rientra con cura e sorveglia bene la sua corsia. (dal 35’ st Barillà sv)
6 BRIENZA. Rifinisce l'azione offensiva e tira quando può.
6 CORRADI. Si produce in continui duelli aerei con Kaladze.
All. Orlandi 5. Quattro sfide, quattro squadre: deve trovare la quadra.
MILAN
6,5 ABBIATI. Esce bene una, due, tre volte e infonde coraggio alla compagnia. Ammonito con fare fiscale dall'arbitro.
6 ZAMBROTTA. Se ne sta nella sua garitta perché non vuole spolparsi nè rischiare un eventuale giallo con conseguente squalifica per il derby.
6,5 BONERA. Migliora in tenuta e anche in personalità ma non al punto da mettere i ceppi ai suoi rivali in area.
6 KALADZE. A fatica, con grande fatica, tiene al guinzaglio Corradi che lotta come un leone dalle sue parti.
6 FAVALLI. Alla sua età e con il suo passato, se ne sta al coperto nonostante lo spazio a disposizione concessogli dai reggini.
5 FLAMINI. Ammonito subito rischia grosso nella ripresa. Mai incisivo, sostituito. (Dal 16 st Ambrosini 6. Nella mischia si lancia come un marine).
7,5 GATTUSO. Da puntello centrale davanti alla difesa corre molto meno e tocca il triplo dei palloni con più precisione.
6,5 SEEDORF. Primo tempo da "lazzarone" in debito di ossigeno, secondo con più tigna e voglia di fare fino a farsi regista davanti alla difesa.
6,5 KAKÀ. Con una sanguisuga alle caviglie, non riesce a liberarsi che un paio di volte in tutta la serata: e quando riesce, lo stendono senza pietà.
7,5 PATO. Pochi palloni utili, qualche buon dribbling prima di salire in cattedra nel finale con una stoccata delle sue che lasciano il segno. (dal 33’ st Emerson sv)
6,5 BORRIELLO. Un gol fatto, un altro «mangiato» e uno stiramento quando la fatica lo segna all'ora di gioco. (Dal 14 st Shevchenko 6. Si mette al servizio della squadra).
All. Ancelotti 6,5. Non fa turn-over e mal gliene incolse con l’infortunio a Borriello
Arbitro: Saccani 5,5. Non castiga Flamini, maltratta Kakà a torto.