Dopo 25 anni è il giorno che cambierà Milano

Più verde, più mezzi pubblici, più servizi. Non uno spot, ma il nuovo Piano di governo del territorio che approda domani in giunta a Palazzo Marino per il via libera. Poi, spiega l’assessore Carlo Masseroli, «come prevede la legge regionale ci saranno oltre 200 giorni di dibattiti». Con il coinvolgimento di imprenditori, comitati, forze politiche e cittadini consultati direttamente nei loro quartieri. E solo alla fine, la stesura definitiva e il passaggio in consiglio comunale per la votazione finale. Franchi tiratori e polemiche permettendo. Per disinnescarle oggi alle 15 il vertice del centrodestra presieduto dal sindaco Letizia Moratti. «Il momento è storico - assicura Masseroli -. Stiamo per dare un pensiero coerente allo sviluppo del territorio. Finalmente non blindato dall’amministrazione». La filosofia è nuova: mano vincoli e incentivi ai privati perché costruiscano seguendo «il bene comune». Con grandi aree dismesse, oggi preda della criminalità, recuperate a verde.