25 aprile Sul tarocco interviene il Senato

L’imbarazzo per il presidente Claudio Burlando potrebbe durare ancora a lungo. Diventare sempre più pressante. Anche perché già lunedì la mozione urgente di censura presentata da Gianni Plinio e Matteo Rosso del Pdl sulle armi dei partigiani sbianchettate dovrebbe finire all’ordine del giorno del consiglio regionale. Fare slittare il dibattito, soprattutto visto che anche la sinistra radicale è infuriata per la figuraccia fatta fare alla Resistenza, significherebbe ammettere una responsabilità dalla quale sfuggire. Anche da parte del presidente del consiglio regionale Giacomo Ronzitti, rappresentante di quell’assemblea legislativa che ha firmato il manifesto taroccato coinvolgendo tutti i rappresentanti eletti dai liguri. Lunedì insomma sarà l’occasione per vedere chi è d’accordo con la scelta di taroccare la storia a proprio uso e consumo e per conoscere la posizione di quanti, anche nel centrodestra, hanno accuratamente evitato di esprimersi finora sull’ennesimo e forse più grave errore del presidente Burlando. Al semi-silenzio di quasi tutto il Pdl ligure, a volte persino imposto agli eletti da alcuni neo-dirigenti locali del partito, (...)