Al via la 26ª Pro Am Roma Golf District

Attesi fino a domenica 19 dicembre al circuito di Fioranello alcuni tra i migliori giocatori italiani e stranieri

Compie 26 anni. Ricca e famosa. È la più amata dai golfisti italiani da oltre un quarto di secolo. I green romani del Circolo del Golf Fioranello, presieduto da Massimo Nati, rinnovano l'appuntamento con uno degli eventi storici del golf italiano: la «Pro Am Roma Golf District», meglio conosciuta come «Pro Am di Natale».
Legata per tradizione all'atmosfera natalizia, la Pro Am ha rappresentato nei primi anni l'occasione per riunire i professionisti romani che cominciavano allora ad insegnare nei campi di tutta Italia e facevano ritorno nella capitale per festeggiare le festività in famiglia. Ambita dai migliori professionisti e allenatori sia italiani che stranieri, tra i tanti nelle precedenti edizioni Costantino Rocca e Juan Quiros, che ogni anno rinnovano la loro sfida al campo romano.
Una Pro-Am cresciuta assieme al circuito di Fioranello. Dalle 9 buche che caratterizzavano il primo disegno del campo al percorso di campionato degli anni '80 sino alle più recenti modifiche del tracciato, con il significativo restyling di alcune buche.
Così la manifestazione è divenuta ormai l'evento imperdibile per i Pro non più soltanto romani ed italiani, ma anche stranieri: una stella natalizia che brilla nel firmamento delle attività dicembrine della PGA Italiana e che nell'ultimo biennio, sotto la guida del presidente Massimo Nati, ha registrato una partecipazione da record: sempre oltre le 70 squadre in gara e sponsor sempre più internazionali e prestigiosi, pronti a scommettere sul turismo golfistico nella capitale.
Roma Capitale sostiene anche l'edizione 2010 che vede come main sponsor il Marriott Vacation Club (Gruppo Marriott) e i patrocini della Fig e del Comitato Lazio. Sponsor tecnico sarà l'azienda «Under Armour», prestigioso marchio americano dell'abbigliamento golfistico e sportivo in genere.
Quest'anno al tee shot, fra gli altri, attesi i Pro italiani Alessandro Tadini, Marco Crespi, Stefania Croce, Eugenia Barone, Federico Colombo, Ascanio Pacelli, Zeke Martinez, campione maestri Pga 2010, Michele Reale e uno spagnolo d'eccezione: Toni Planells, coach del team nazionale iberico.
Ulteriore novità di questa 26ª edizione è la realizzazione del nuovo sito dedicato alla Pro Am nel quale si potranno trovare tutte le informazioni relative alla manifestazione (www.proamdifioranello.it). È stato presentato anche il futuro sito del Consorzio Roma Golf District (www.golfaroma.it) per attivare ancora meglio la sinergia turismo-golf nella capitale. Poi il Convegno «Golf: Turismo e Territorio» al quale hanno partecipato, oltre al vice sindaco di Roma, senatore Mauro Cutrufo, il professore Emerito dell'Università La Sapienza di Roma Paolo Portoghesi, Paolo Giuntarelli, presidente Bioparco, Andrea Pischiutta, Consigliere nazionale FIG, il professor Andrea Piqué dell'Università di Roma Tre, Maurizio Bisicky, vice president di Marriott Vacation Club, il presidente Oasi Golf Club Marina Lanza e il consigliere capitolino Antonio Gazzellone.
Il Comitato di gara di Fioranello si riserva di valutare l'inserimento di una terza giornata di qualifica, ulteriore rispetto le due già previste nei giorni 17 e 18 dicembre, prologo al giro finale del 19.