In 26mila non sanno dove ritirare le multe

L’Associazione romana dei vigili urbani (Arvu) ha segnalato che 26mila avvisi di contravvenzione sono arrivati ai destinatari sprovvisti dell’indicazione dell’indirizzo dove poter ritirare le multe. La notifica non è firmata e fa solo un generico riferimento a una «Casa comunale sita in Roma». Il presidente dell’Arvu Mauro Cordova ha parlato di un errore di stampa all’origine delle notifiche incriminate. Se le Poste, cui il Comune ha dato in gestione la stampa e l’invio delle raccomandate, non fanno in tempo a ristamparle, i verbali potrebbero essere invalidati.