«3» aumenta il capitale per la quotazione

Tre, il gestore Umts italiano, prevede di collocare in Borsa una quota del 25%, proveniente da un aumento di capitale. La controllante Hutchison Whampoa non prevede infatti di cedere azioni per la quotazione. I proventi dell’operazione rafforzeranno la struttura finanziaria con un rifinanziamento del debito. Lo riferiscono fonti finanziarie, aggiungendo che è prematuro fornire stime del valore della Ipo. Nei giorni scorsi, da Hong Kong, fonti vicine all’operazione avevano riferito un obiettivo di raccolta di 1,8-2,5 miliardi di euro per il 25% della società. All’operazione, prevista per fine novembre, stanno lavorando Goldman Sachs, HSBC Bank, JP Morgan, Merrill Lynch, Morgan Stanley, Banca Imi. Caboto come joint-global coordinator e Lazard, advisor finanziario. La società prevede per il 2009 ricavi a 6 miliardi di euro con ebitda a 2,6 miliardi.