Dopo 4 anni dimezzato il super pool che deve smascherare Unabomber

da Venezia

Il super pool impegnato da quattro anni nelle indagini su Unabomber è stato dimezzato: a metà luglio il procuratore capo di Trieste, Nicola Maria Pace e quello di Venezia, Vittorio Borraccetti, hanno deciso di ridurre il numero di investigatori da 30 a 15. Lo ha rivelato il quotidiano veneto Il Gazzettino. In ogni caso «la sorte del pool - ha precisato il procuratore generale di Venezia Ennio Fortuna - verrà decisa dopo la perizia» per stabilire se sia stato manomesso il lamierino trovato nell’ordigno inesploso nell’aprile del 2004 nella chiesa di Portogruaro (Venezia) e attribuito a Unabomber. Una parte degli uomini del pool sta tornando ai vecchi incarichi: molti temono che, per il reparto si avvicini la fine. Ma - precisa Fortuna al Gazzettino - il pool «è solo snellito» e la sua funzione è sempre quella di lavorare per la cattura del bombarolo. Secondo il procuratore gli esiti della perizia sul lamierino «potrebbero orientare le indagini in maniera importante se non decisiva».
Il dimezzamento dei componenti del pool è un passo «ragionevole - dice Fortuna - perché quello che doveva essere fatto è stato svolto in maniera abbondante». Il futuro del pool comunque dipenderà dall’esito della perizia «che darà la sicurezza se non la certezza al lavoro dell’inchiesta. E quindi ogni decisione sulla squadra interforze verrà presa in autunno». In questo momento il lavoro sarebbe diminuito: solo una decina di uomini impegnati in controlli quasi di routine. Tra le cause della riduzione c’è anche il fatto che, dal maggio 2006, Unabomber non si fa più vivo. E poi i costi: ogni uomo del pool riceve un’indennità per le trasferte di 100 euro al giorno, quindi 3 mila euro al mese.
Se gli esperti incaricati dal Gip di Venezia non riusciranno a dimostrare che il perito Ezio Zernar ha «truccato» il lamierino con le forbici di Elvo Zornitta per incastrarlo, le indagini sull’ingegnere di Azzano Decimo riprenderanno. Altrimenti anche il pool, se resterà, dovrà ricominciare da capo.