Dal 4 dicembre «Caro Amadeus» a Casa Paganini

Una maratona mozartiana, otto ore di musica ininterrotta con oltre 60 artisti, aprirà il 4 dicembre prossimo nella Casa Paganini di Genova la serie di eventi «Caro Amadeus» ideati per il 250/mo anniversario della nascita del grande musicista salisburghese, che cade il prossimo anno. Il progetto, ideato da Roberto Iovino ed organizzato dal Centro Ricerche Scienze Umane, è patrocinato da Regione Liguria, Provincia e Comune di Genova. Il fattore K, come kinder, bambino, sarà invece analizzato il 6 e 7 dicembre in un convegno multidisciplinare sulla figura dell'enfant prodige. Naturale complemento sarà un concerto ovviamente di un' enfant prodige, la violinista Masha Diatchenko.«Caro Amadeus» comincerà poi ad entrare nelle scuole e portare in giro per la Liguria conferenze, concerti, rassegne cinematografiche, spettacoli teatrali. Tra questi, il 20 marzo si terrà al teatro della Corte una serata dedicata dal teatro Stabile di Genova al Don Giovanni, con Dacia Maraini.
Alla presentazione sono intervenuti l'assessore regionale alla cultura, Fabio Morchio, ed il suo omologo provinciale, Cristina Castellani.