Il 5 gennaio parte l’Opa a 7,705 euro

da Milano

La Consob ha autorizzato la pubblicazione del documento relativo all'offerta pubblica di acquisto obbligatoria promossa da Joker Partecipazioni (famiglia Zanuso e Canova Partecipazioni di Antonio Favrin) e Andrea Donà dalle Rose, su Itajolly - Compagnia Italiana dei Jolly Hotels - pari a 7,705 euro per azione. Lo si è appreso dalla newsletter settimanale della Commissione. L'offerta, che prevede il delisting del titolo, avrà inizio il 5 gennaio e si concluderà il 26 gennaio. Le vicende che hanno determinato l'obbligo di effettuare l'Opa risalgono allo scorso 12 ottobre, quando alcuni componenti della famiglia Zanuso e la Canova Partecipazioni di Favrin, presidente di Marzotto e di Valentino Fashion Group, hanno perfezionato un accordo volto a concentrare in un veicolo societario (Joker Partecipazioni) le quote in Jolly Hotels detenute dalla famiglia Zanuso. Sempre il 12 ottobre, la famiglia Zanuso, Canova Partecipazioni e Joker Partecipazioni hanno stipulato un patto parasociale con Andrea Donà dalle Rose che prevede l'impegno da parte di quest'ultimo a rilevare il 60% delle azioni apportate all'Opa. Joker ha così acquisito il 49,984% del capitale di Jolly Hotels, nonché 45.716 azioni di risparmio convertibili, pari a un ulteriore 0,229% del capitale, che porterebbero la partecipazione detenuta da Joker al 50,1%. Tali vicende - spiega la Consob - hanno determinato in capo a tutte le parti un obbligo solidale di Opa che viene adempiuto, per conto di tutti i soggetti obbligati, dalle società Joker e Andrea Donà dalle Rose.