Le 5 vie del gusto per far diventare la cucina un regno Nei padiglioni gli attrezzi del mestiere, in città percorsi da gourmet con i piatti dedicati alla fiera

Prepariamo la tavola come si deve. O ritagliamoci una pausa da chef: in cucina, con il ricettario a portata di mano, il buon umore, gli ingredienti da dosare e... che cosa è indispensabile davvero? Gli attrezzi del mestiere. La pentola adatta, il coltello giusto, il mixer, il pelacarote. Ecco, se ogni tanto fate parte della schiera di chi cucina per piacere, i padiglioni 1, 2, 3 e 4 del Macef fanno per voi. Si parte con l’«ospitalità» in mostra. Ovvero tutto quanto contribuisce a decorare una bella tavola, tovaglie, piatti, bicchieri e posate. Il trionfo dell’eleganza, del design moderno, della praticità. A ciascuno il suo, insomma. E poi via libera al regno degli utensili, fucina da moderno Archimede con ritrovati elettrici o manuali realizzati con l’unico scopo di ridurre il vostro tempo ai fornelli.
Non solo preparazione, però. Anche assaggio. Macef propone ai visitatori la grande eccellenza gastronomica di Milano attraverso 5 percorsi golosi all’interno della città. Dal 26 al 29 gennaio gli chef dei 5 circuiti preparano il «Piatto Macef» e lo propongono in carta a tutti i clienti. In più Macef riserva ai propri visitatori ed espositori vantaggi esclusivi: chi si presenterà con il biglietto d’ingresso nei ristoranti di Macef Taste riceverà particolari agevolazioni.
Ecco i percorsi: il «pesce». I sapori e i profumi del mare delle varie località e regioni marittime vengono interpretati e serviti. Il «pittoresco»: una cucina da assaporare nei luoghi più caratteristici di Milano, dove poter scoprire e visitare le bellezze artistiche della metropoli milanese. L’«atmosfera»: un ambiente ricercato, un design particolare, uno stile inconfondibile fanno da cornice a piatti realizzati dagli chef con altrettanto estro e fantasia.
Il «gourmet»: grandi chef con una profonda passione, una straordinaria creatività edì una eccellente professionalità: in poche parole una esperienza da non perdere. Il «classico»: antichi sapori e ricette tradizionali da assaporare in ristoranti che hanno fatto della cucina meneghina il loro punto di forza.