560 in mare sulle orme di Garibaldi

Sulle orme di Garibaldi in crociera da Genova a Caprera: non sono mille, ma 560, i giovanissimi, tra gli 8 ed i 18 anni, che ieri, con addosso magliette rosse con la scritta «eroi dei due mondi», si sono imbarcati su un traghetto della Tirrenia da Genova a Caprera, nell’ambito di un’iniziativa organizzata dal ministero della Pubblica Istruzione, in collaborazione col Comitato nazionale per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Garibaldi. I partecipanti - in arrivo da tutta Italia - sono i vincitori del concorso dedicato a Garibaldi bandito dal ministero della Pubblica istruzione.
Con loro anche una delegazione di una trentina di giovanissimi provenienti da Argentina, Perù, Brasile e Canada, figli di emigranti liguri ed italiani che la Regione Liguria ospita a Genova, testimoni dei luoghi dove Garibaldi visse.
A bordo della nave sono esposti i lavori risultati vincitori, tra questi la «Garibattaglia», una sorta di gioco di società a tappe realizzato da una scuola di Como, ed un telegiornale d’epoca, nato dalla creatività di un istituto elementare di Palermo, girato in bianco e nero, con un’edizione speciale dedicata allo sbarco di Garibaldi a Marsala.