700mila firme in due giorni per "salvare" il conduttore di Top Gear

Episodi razzisti e una rissa. La Bbc vuole cacciarlo. Ma sul web è un'insurrezione

I presentatori di Top Gear: Jeremy Clarkson al centro

Una rissa e qualche osservazione razzista di troppo. Abbastanza, agli occhi della Bbc, per preparare il foglio di via per Jeremy Clarkson, uno dei conduttori di Top Gear e far sospendere lo show britannico sulle automobili a poche puntate dalla conclusione di questa stagione.

Una decisione importante e che non a tutti gli spettatori è piaciuta, se è vero che già ieri erano state raccolte 150mila firme per chiedere all'emittente britannica che Clarkson non venisse cacciato. Un numerose considerevole di persone irritate dal fatto che a due episodi dalla fine di Top Gear il programma rischiasse di non andare più in onda.

La Bbc aveva motivato la sua decisione facendo presente che il cinquantaquattrenne era rimasto coinvolto in una baruffa con uno dei produttori del programma. A opporsi, almeno sul web, già 700mila persone, che hanno firmato una petizione su Change.org.

Commenti

Gianca59

Gio, 12/03/2015 - 11:32

Una rissa avvenuta al termine delle riprese in esterna perchè non era ancora disponibile il pranzo previsto. Qui in Italia la RAI manda in onda risse di tutti I tipi e I conduttori sono ancora li con I loro lauti stipendi.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Gio, 12/03/2015 - 14:50

faccia da cavallo maleducato, finalmente fuori dalle palle!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 12/03/2015 - 16:53

L'ho sempre detto che la civiltà inglese è ormai in una fase di decadenza inarrestabile! Jeremy Clarkson è l'essenza di Top Gear, che senza di lui sarebbe ben poca cosa. Chissenefrega se è razzista!