Il 9 luglio a Torino udienza preliminare

Ifil-Exor

Si aprirà il 9 luglio l’udienza preliminare per l’equity swap di Ifil-Exor che nel 2005 permise a Ifil (Gruppo Agnelli) di mantenere il controllo di Fiat. Al vaglio del gup ci saranno le richieste di rinvio a giudizio per aggiotaggio inoltrate dalla procura di Torino. La prima udienza preliminare, che riguardava Franzo Grande Stevens, Gianluigi Gabetti e Virgilio Marrone, era stata annullata, a dicembre, perché numerosi documenti non erano stati tradotti dall’inglese. Fatta la traduzione, il procedimento è stato rinnovato. L’ipotesi di aggiotaggio informativo nasce dai comunicati diffusi il 24 agosto 2005 da Ifil e Sapaz non ritenuti veritieri dalla Consob.