Il 9 settembre giornata del riscatto

Ci hanno provato Eugenio Minasso di An e Matteo Marcenaro della lista Biasotti a bloccare la proposta, ma la legge è passata lo stesso: la Regione istituisce la Giornata del Riscatto. Si terrà il 9 settembre, si propone di «rappresentare e onorare tutti i militari italiani che, spesso con il sacrificio della vita, furono protagonisti dei fulgidi episodi» che diedero inizio alla Guerra di Liberazione Nazionale. È stato Moreno Veschi dei Ds, ieri in consiglio regionale, a illustrare i motivi della decisione e a spiegare che la proposta parte dalla Spezia, dove viene ricordato il sacrificio dell’Ammiraglio Carlo Bergamini e di 1300 marinai della nave «Roma», attaccata da aerei tedeschi in mare aperto dopo aver deciso di salpare per non cadere nelle mani delle truppe di Hitler.
Polemico Plinio il capogruppo di An: «L’istituzione di questa giornata è inutile: le sue finalità sono infatti già contemplate nella festività nazionale del 25 aprile, questo dunque rischia di essere un doppione assurdo. Ed è sbagliato aver scelto il 9 settembre, quasi ad esaltazione di una delle date più buie della nostra storia, con l’armistizio, un re in fuga e una resa che provocò immani tragedie ai nostri soldati sui vari fronti».