A2A trova la pace Nomine in agenda per il 10 marzo

da Milano

La prima, sofferta riunione del consiglio di sorveglianza di A2A si è conclusa con un risultato utile: la nomina del consiglio di gestione è stata inserita nell’ordine del giorno del prossimo incontro, fissato per il 10 marzo. Una decisione arrivata dopo una discussione che ha tenuto impegnato per sette ore il board di controllo della superutility lombarda.
«Il consiglio ha fissato per il giorno 10 marzo un’adunanza con all’ordine del giorno la nomina del consiglio di gestione - si legge nel comunicato diffuso al termine della riunione - nonché le indicazioni per le nomine delle cariche nelle società di rilevante valore strategico previste dallo statuto», indicando qui le imminenti nomine per Edison, controllata da A2A insieme ai francesi di Edf.
Il consiglio di sorveglianza, presieduto da Renzo Capra, ha fissato «per il giorno 4 marzo - prosegue la nota - la seduta per la nomina dei comitati previsti dallo statuto, nonché a prevedere per la stessa data il termine per la presentazione delle liste per la nomina dei componenti il consiglio di gestione», che sarà presieduto da Giuliano Zuccoli.
Nella riunione fiume, che si è conclusa poco prima delle 18, il board di sorveglianza ha inoltre «approvato il regolamento del comitato nomine». Nella nota si sottolinea che tutti i temi posti all’ordine del giorno della riunione, sono stati affrontati concretamente dai 15 consiglieri «in un clima di totale collaborazione», in contrasto con le forti tensioni dei giorni scorsi fra Milano e Brescia sulla gestione della società.