A4, inviano trecento finte multe per eccesso di velocità. Arrestati 

A rilevare le infrazioni al codice della strada sull'A4 Milano-Bergamo quattro pluripregiudicati italiani. Muniti di falsi sigilli di Stato, carte di credito illecite e documenti illegali hanno truffato centinaia di automobilisti

Milano - Trecento multe per eccesso di velocità. Ma false, perché a rilevare le infrazioni sull'autostrada A4 Milano-Bergamo sono stati quattro finti poliziotti stradali. Documenti falsi, sigilli dello Stato contraffatti, carte di credito illecite, materiale informatico, computer portatili, numerose tessere telefoniche, diverse autovetture sequestrate, questo il bottino della vera polizia stradale che li ha identificati.

I finti poliziotti I truffatori sono tutti e quattro italiani e pluripregiudicati. Si sostituivano alla polizia stradale, individuavano auto presumibilmente in eccesso di velocità sull’A4 e, identificate le targhe, inviavano ai loro proprietari falsi verbali e bollettini contraffatti esigendo il pagamento di multe salate. La polizia stradale di Milano, con una operazione intitolata "falsi autovelox", ha identificato i responsabili di questa truffa. Tre sono stati arrestati e una denunciata.