«AAA Prete cerca amicizie particolari»

«Sono un prete 33 anni, vivo vicino a Roma, sono molto discreto, desideroso di una relazione... a 360 gradi!». «Sono un prete della Campania, ho 42 anni e sto cercando qualche prete o religioso per nuova amicizia e altro...», «Sono un prete tedesco e vorrei conoscere altri sacerdoti e coppie gay». I messaggi sono tutti autentici. Qualcuno firmato, molti anonimi. Ma tutti veri. Provare per credere. Basta cliccare www.venerabilis.tk, ed entrare nel forum dove le richieste di contatti sono moltissime. Un link molto particolare. Plurilingue, con il fondo dorato simile a quello ufficiale della Santa Sede. Si definisce il sito della fraternità omosessuale dei preti cattolici. E l'avvertenza a chiunque acceda è chiara: «Ogni commento offensivo contro la Chiesa cattolica romana, contro i suoi sacerdoti omosessuali o contro tutti i cattolici omosessuali fedeli al Magistero della Chiesa Cattolica Romana verrà censurato».
Il sito esiste da anni, è gettonatissimo, le mail arrivano da ogni parte del mondo. E aprono uno squarcio sulle debolezze umane di tanti sacerdoti. Molti sono i giovani con tendenze omosessuali che chiedono contatti attraverso internet: un modo efficace e discreto per fare nuove amicizie. I loro messaggi raccontano un mondo non molto diverso da quello che viene svelato dall'inchiesta pubblicata da «Panorama». Non a caso il servizio giornalistico del settimanale ha provocato molte reazioni indignate, del mondo laico a quello cattolico. Persino la Santa Sede ha parlato di «scandalismo da spiaggia». Ma l'inchiesta ha portato a galla un fenomeno tutt'altro che secondario. Per anni, il Vaticano, ora profondamente indignato, non si è neppure accorto dell’esistenza di un sito dove i preti omosessuali cercano amicizie particolari dentro il sacerdozio, nei seminari. Oppure fuori, tra i laici, che non disdegnano relazioni con i prelati. Racconta un anonimo: «Finalmente! Un sito dove spero di poter incontrare dei preti maturi per poter scambiare oltre a belle parole anche momenti di intimità sani, spirituali e amorevoli. Ho 40 anni e adoro preti anziani, dolci e saggi». Poi c'è il compagno del prete che difende la sua condizione con orgoglio: «Sono fidanzato con un sacerdote da quattro lunghi anni! É eccezionale e da quando mi ha conosciuto, i fedeli lo seguono e ascoltano con più passione e interesse». Altra testimonianza, firmata: «Ho una relazione felice con un sacerdote da parecchi anni. Scrivo per testimoniare che sono in molti i sacerdoti che vivono questa situazione in maniera pulita e senza che questa intralci in nessun modo il loro ministero». Il Vaticano ora dice di voler fare piazza pulita dei preti gay. Ma perché non comincia a spazzar vita il sito di questi fratelli che sbagliano?