Aarrestato a Catania il boss latitante Caruso

Il boss Turi Malavita, reggente del clan Cappello, stava riorganizzando
il mandamento dopo gli arresti che lo avevano decapitato. Preso alla
guida di un'auto in via Fleming, in centro città

Catania - Sfuggito agli arresti stava riorganizzando il clan. Il latitante Salvatore Caruso, 46 anni, indicato come il reggente della cosca mafiosa Cappello, è stato arrestato dalla polizia a Catania. Agenti della squadra mobile etnea l'hanno fermato mentre era alla guida di un'auto nella centrale via Fleming. Caruso, noto come Turi Malavita, era sfuggito all'operazione antimafia Revenge della Dda della procura etnea. Secondo l'accusa, stava riorganizzando il clan Cappello dopo l'azzeramento dei vertici della cosca da parte di diverse inchieste. I reati ipotizzati nei suoi confronti sono associazione mafiosa, traffico di droga ed estorsioni.