Abatantuono dimentica lo spirito vero dei tifosi

La scorsa settimana durante la conferenza stampa per la presentazione del film di Vanzina Ecceziunale veramente parte seconda interpretato da Diego Abatantuono, sono stato colpito sfavorevolmente dalle affermazioni dell’attore sul mondo delle curve degli stadi. Abatantuono ha condannato in toto il fenomeno ultras, accostandolo sic et simpliciter alla violenza, come da pensiero comune alla maggioranza delle persone; un binomio inscindibile, quello ultras=violenza che tuttavia dovrebbe essere diviso ed estrapolato dal qualunquismo che circonda un fenomeno sociale che coinvolge migliaia di tifosi dove solo una minoranza si macchia di atti di teppismo gratuito. Come se non bastasse l’attore ha anche aggiunto che se la Fossa, così come tutti gli altri gruppi ultras, non fosse esistita, ne avrebbe tratto giovamento il mondo del calcio, le famiglie, ecc.
Forse la fama gli ha fatto cambiare idea o forse lo ha allontanato dal contesto sociale da cui ha preso spunto per il suo personaggio, ma gli ha anche celato la vera realtà delle curve e la vera passione dei tifosi che sono la ragione stessa dell’esistenza del calcio.
Massimo Puricelli e-mail