Abatantuono «Sono un pensionato di queste feste»

Diego Abatantuono, tifoso rossonero doc, non è sceso in piazza, ma non ha voluto far mancare un commento sui festeggiamenti: «Per strada c’erano i miei tre figli, che sono grandi e non conosciuti, perchè se fossi andato io avrei fatto il santino non protetto. E poi io sono un pensionato dei festeggiamenti, tanti ne ho fatti nei 25 anni dell’era Berlusconi. E ora vuole che gli intitolino lo stadio, anche solo un’ala? Beh, forse nel suo caso sarebbe più adatta una coscia. Ma non si intitolano gli stadi ai presidenti. Quello di Milano lo dedicherei a Gianni Rivera, uno che faceva segnare Sormani a fine carriera tirandogli il pallone addosso». E sull’Inter: «Negli ultimi anni ho gioito per gli amici interisti, prima li vedevo in difficoltà psicologica».GPS