Abbado sta male: cancellati tutti i concerti

Il maestro è malato e cancella
tutti gli impegni compresa la visita a Carnegie Hall con l’Orchestra del Festival di Lucerna. Ha cancellato anche tre concerti in Italia in settembre, il 14 e 18 a Bolzano e il 20 a
Bologna. Il concerto più recente è stato il 22 agosto con il Festival di Lucerna<br />

New York - Claudio Abbado è malato e cancella tutti i suoi impegni del prossimo futuro compresa l’attesa visita di ottobre a Carnegie Hall con l’Orchestra del Festival di Lucerna, riporta oggi il "New York Times". Nel 2000 il Maestro è stato operato di cancro allo stomaco anche se fonti legate al suo programma non hanno voluto rivelare quale sia la ragione delle nuove cancellazioni.

Il giornale ha ripreso una dichiarazione diffusa dal Festival di Lucerna, la cui orchestra Abbado dirige quando questa di riunisce durante l’estate: «Desidero tornare a dirigere appena possibile». «Le sue condizioni devono essere gravi, data la dedizione all’orchestra e la lunga assenza da carnegie Hall e da altri palcoscenici americani», hanno detto al giornale fonti vicine al Maestro.

Michael Haefliger, il direttore del Festival, ha detto di esser stato informato mercoledì delle cancellazioni dallo stesso Abbado che lo ha chiamato dalla sua casa in Sardegna. «Non aveva una bella voce. Non potevo chiedergli esattamente cosa sta succedendo. Spero che guarisca presto e che torni presto a dirigere», ha detto Haefliger. Abbado sarebbe dovuto essere a New York all’inizio di ottobre per dirigere l’Orchestra del Festival di Lucerna da lui creata e con cui avrebbe inaugurato la stagione di Carnegie Hall.

La cancellazione, scrive il "New York Times", rappresenta un grave colpo sia per l’orchestra che per il teatro newyorchese, dove Abbado non era salito sul podio dal tempo del suo ultimo tour americano, poco dopo l’11 settembre 2001. Abbado ha anche cancellato tre concerti in Italia in settembre, il 14 e 18 a Bolzano e il 20 a Bologna. Il suo concerto più recente è stato il 22 agosto con la Terza Sinfonia di Mahler e il Festival di Lucerna.