«Abbassiamo le tasse ai piccoli imprenditori»

Carlo Masseroli, presidente uscente della Commissione bilancio, privatizzazioni e Aziende a partecipazione comunale, consigliere dal 2001 e candidato nelle liste di Forza Italia, ha appena concluso un convegno con circa trecento piccole imprese, commercianti e artigiani, per verificare l’ipotesi della loro possibile detassazione.
«Se loro spariscono, sparisce anche il tessuto sociale della città - ha spiegato -. I negozi chiudono e non c’è ricambio, al loro posto entrano gli extracomunitari con negozi arabi di macelleria o cinesi di pelle. Dobbiamo incentivare gli esercizi dei milanesi, non ho nulla contro gli extracomunitari, ma con la scomparsa delle piccole imprese siamo al depauperamento dei valori della città».
Masseroli si rivolge soprattutto alla realtà periferica: «Nel centro di Milano esiste un altro scenario, qui tutto è più appetibile, mentre nell’immediata periferia la situazione è diversa. Milano ha sempre avuto il pregio di integrare gli stranieri attraverso il lavoro - insiste - ma qui ora c’è una tendenza da invertire e bisogna aiutare tutti quelli che hanno una presenza sul territorio, ogni insegna è un presidio».
E le piccole imprese sono da incentivare: «Ho conosciuto un ragazzo che sta realizzando arti artificiali in lega leggera e altri due che hanno inventato un casco che può essere utilizzato dai Vigili del Fuoco anche in caso di incidenti nei tunnel delle metropolitane: questa è l’innovazione tecnologica su cui puntare e questi ragazzi non devono essere costretti anche loro a lasciare Milano».