«Abbasso il grigio» contro l’emarginazione A Palazzo Clerici le opere di artisti disabili

«Abbasso il grigio!». E, di rimando, evviva i colori e la gioiosa espressione artistica. Ecco riassunta con pochi ma significativi termini la rassegna di opere dal titolo «I bambini nel mondo. Il mondo dei bambini» organizzata dalla comunità di Sant’Egidio e Progetto Italia di Telecom e in mostra al pubblico a Palazzo Clerici, fino a sabato. Le opere, realizzate nell’ambito del già citato progetto, testimoniano il diverso approccio del disabile all’arte e all’espressione delle proprie emozioni e delle proprie passioni. Nei lavori esposti, i disabili della comunità riescono ad esprimere attraverso l’incisività delle immagini, la propria personalità e la loro reazione ai pregiudizi che li vogliono emarginati e «diversi».
I diritti umani, la pace, la fede, l’impegno solidale e il diritto alla felicità, sono solo alcuni dei temi trattati dagli artisti. Nell’opera Venire alla luce (di Sagnoli, Bermejo, Cuadro, Ercoli e Ciarambino), invece, a venire messe in risalto sono la voglia di cambiamento e l’inarrivabile vitalità di un neonato: il momento di passaggio dall’oscurità all’immensa luce di una nuova vita, espresso in un suggestivo dipinto in acrilico.
Il ricavato della vendita delle opere messe in mostra, inoltre, sarà messo a disposizione del programma «Dream», istituito dalla stessa comunità destinato alla prevenzione e alla cura dell’Aids nell’Africa subsahariana. «Come ogni anno - spiega la giovane artista Giusi Fiaccabrino - questa mostra è anche un gesto di solidarietà. Poter aiutare per noi è una grande gioia: anche noi possiamo così dire che nessuno è così debole da non poter aiutare qualcun altro».