Abbiategrasso Hashish dentro un tir Sequestro record: più di una tonnellata

Secondo i dati della Direzione centrale servizi antidroga si tratterebbe del sequestro di stupefacenti più significativo degli ultimi tre anni in questo territorio. A metterlo a segno martedì sera i carabinieri della sezione Antidroga del Nucleo investigativo del comando provinciale, che hanno bloccato un Tir carico di 1.200 chili di hashish, con un principio attivo notevole, provenienti dalla Spagna. Droga che, se venduta al dettaglio, avrebbe potuto fruttare circa 6 milioni di euro.
Il blitz è nell’area industriale di Gaggiano, alle porte di Abbiategrasso. I militari appostati hanno visto l’ingresso di un Tir con targa spagnola carico di materiale da imballaggio che nascondeva però diverse valigie di juta nelle quali era nascosto l’hashish.
Il Tir era seguito da un’auto con a bordo altre due persone. Due operai hanno iniziato a scaricare il furgone e i carabinieri sono intervenuti arrestando i due autisti e i due «manovali». In manette è finito Flavio Greco, 25 anni, siciliano residente in provincia di Lodi, imprenditore edile incensurato e presunta mente del traffico. Suo complice un marocchino di 31 anni, Mohammed Lamaani. Sono stati arrestati anche i due spagnoli a bordo del Tir: Micael Matito Garcia, 46 anni e Alberto Bosqued Pellicer, 44 anni. Tutti sono stati trasferiti al carcere di Vigevano. Il carico, che proveniva dal Marocco ed è arrivato qui passando dalla Spagna, era diretto al mercato del nord Italia.