Gli abbonati di Sky votano per Totò

Carlo Faricciotti

da Milano

Totò se n’è andato nel 1967, ma il suo ricordo è vivo e vegeto. Lo dimostra un sondaggio condotto online lo scorso maggio tra gli abbonati di Sky, indagine che ha portato a una doppia palma: miglior film Totò, Peppino e la malafemmina di Camillo Mastrocinque, ex aequo con Mystic River di Eastwood, e miglior battuta, sempre dal film di Mastrocinque, l’immortale «Noio volevuar savoir l’indirìss...». I cinquemila navigatori-abbonati hanno anche indicato in Sharon Stone (che ha battuto Sophia Loren per un pugno di voti) l’«interprete femminile più sexy». Altri premiati, Sean Penn («best performance award» in Mystic River), Bruce Willis («protagonista film d’azione»), Laura Morante («miglior attrice italiana») e Alberto Sordi («miglior attore italiano»).
La consegna ieri degli «Sky Cinema Award» a Liliana e Diana De Curtis, rispettivamente figlia e nipote di Totò - che stanno lavorando a un film sulla vita del Principe, basato sul suo diario Siamo uomini o caporali, ma per cui mancano ancora interprete principale e produttori - ha coinciso con la presentazione dei palinsesti estivi dei canali cinema della piattaforma satellitare. Un’offerta all’insegna del «le tv generaliste riempiono il palinsesto di repliche, noi puntiamo su 80 prime tv, come e più che a Natale», come hanno spiegato Nils Hartmann, direttore Canali Cinema, e Flavio Natalia, responsabile Comunicazione di prodotto. Luglio e agosto saranno quindi scanditi da Kill Bill volume 1, Ritorno a Could Mountain, Le conseguenze dell’amore, Collateral, Sideways, Le chiavi di casa e così via.
La corazzata di Murdoch si sta attrezzando anche per il Live8: «Trasmetteremo tutti i concerti sul Canale 109 con il sistema della multivisione» conclude Natalia.

Annunci

Altri articoli