Abborda una ragazza e la rapina: in manette

Prima l’ha abbordata per concedersi un’emozione forte, poi si è scatenato. Come una furia ha cominciato ha picchiare la ragazza, ucraina, 23 anni, con pugni e calci. Per rapinarla. L’altra sera a Varedo, l’uomo e la giovane entrano al Motel King: restano in camera un’ora. Quando escono il malvivente si scaglia contro la vittima e comincia a colpirla senza farsi il minimo scrupolo. La donna rimane a terra con il corpo pieno di lividi, mentre l’aggressore le prende la borsetta con i soldi e il telefonino cellulare. Conclusa la rapina, il balordo sale sull’auto e scappa. La straniera torna al motel e racconta tutto al portiere. Sul posto arriva un’ambulanza: la giovane è trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Desio, dove i dottori le prestano le cure del caso. Intanto i carabinieri si mettono sulle tracce del rapinatore. I militari partono a colpo sicuro, arrivano a Paderno d’Adda, in provincia di Lecco e trovano l’uomo in casa. Addosso ha ancora la refurtiva. E’ in trappola e non gli resta altro da fare che allungare i polsi per le manette.