Abete in corsa anche per il vertice Abi

Giornate intense per il presidente di Bnl, Luigi Abete. Appena chiusa la partita di Unipol, e incassata l'offerta-conferma al vertice dell'istituto capitolino da parte di Bnp Paribas, il suo nome torna a circolare con insistenza anche per la presidenza dell'Abi. Negli ambienti economici romani e confindustriali, sarebbero in molti a spingere per una sua candidatura come successore di Maurizio Sella. Una candidatura più politica rispetto a quelle accreditate dalle indiscrezioni su Luigi Mazzotta, presidente della Bpm ed espressione delle Popolari, di Carlo Salvatori (Unicredit) e Corrado Faissola (Banca Lombarda), sostenuti dai principali istituti di credito. A sostenere il nome di Abete, ci sarebbero gli industriali capitolini (Abete è presidente dell'Unione Industriali di Roma) e altri piccoli istituti, oltre che gli ambienti vicini alla Confindustria, convinti che il suo profilo possa essere quello giusto per guidare il nuovo corso dell'Associazione bancaria italiana.