Abi Raggiunta l’intesa sugli esuberi

Accordo fatto tra Abi e sindacati sul piano di ristrutturazione e di efficientamento avviato dall’Associazione bancaria ricorrendo alle procedure di legge vigenti in materia di licenziamenti collettivi. L’intesa, come spiega una nota dell’Abi, prevede la riduzione del numero degli esuberi a 36 unità (erano 80 in novembre) «grazie al ricorso a misure di solidarietà diffusa, che interesseranno tutto il personale dipendente».
L’accordo, che sarà perfezionato davanti al ministero del Lavoro, raggiunge l’obiettivo, continua la nota, «di riequilibrare in via strutturale i costi dell’Associazione mitigando le ricadute sociali». Per chi resta, si prospetta un triennio di sacrificio con 28 giorni di solidarietà, il blocco per tre anni dell’ex premio di rendimento e la riduzione degli straordinari.