Abitazione ecologica, da lusso a necessità possibile

Sebbene esistano precise disposizioni di legge varate nel governo precedente dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti sulla casa ecologica, questo mondo particolare è ancora preda non solo di piccoli imprenditori, ma anche di aziende edili che seguitano a lavorare usando materiali e sistemi costruttivi superati e per nulla rispondenti alle disposizioni, e perché no alle esigenze, di oggi. Ricordiamoci poi che questo decreto contiene un apposito capitolo dedicato ad un «significativo miglioramento del comportamento energetico del patrimonio edilizio esistente».
Per ottenere questo risultato chiunque può utilizzare il bonus Irpef del 36%, che ha un tetto di spesa di 48.000 euro, per interventi di adeguamento importante quali ad esempio la completa ristrutturazione della copertura di un edificio; il completo rifacimento dei solai; la completa ristrutturazione delle pareti esterne trasparenti, come le finestre e le porte; la completa sostituzione della parte impiantistica riguardante la generazione di calore; il completo rifacimento dell'impianto di distribuzione, vale a dire rete di distribuzione e corpi scaldanti. Tutte queste facilitazioni debbono essere ben considerate sia dai piccoli proprietari sia dagli amministratori di immobili, che molto spesso non hanno mai messo al corrente gli inquilini di determinati vantaggi, anche fiscali ed economici, riguardanti la casa «ecologica».
Certamente occorre stendere delle relazioni fatte da progettisti e depositate dai proprietari dell'edificio nei rispettivi Comuni ed essere anche attenti ad eventuali verifiche. Ricordiamoci che una edilizia corretta che tenga oggi conto delle nuove regole presenta i grandi vantaggi di una casa che può essere riscaldata molto meglio e con una spesa minore a quella che magari sborsate oggi; una casa che lo stesso può essere rinfrescata; una casa dove il consumo di elettricità, gas e acqua si può ridurre notevolmente. Generalmente c'è poca attenzione su questi temi e ci si occupa soprattutto di arredamento, di decoro, di rinnovo di pavimenti, porte e finestre, senza accorgerci che le scoperte di oggi sono in ben altri componenti della nostra abitazione. Attenzione poi che una casa dotata dei requisiti che la legge oggi suggerisce, è destinata ad avere un incremento di valore e quindi anche a parenti ed eredi si lascia qualcosa con un valore aggiunto.