Abitazioni a prezzi calmierati per giovani coppie e studenti

Casa e sviluppo del territorio. Sicuramente il cavallo di battaglia della campagna elettorale di Letizia Moratti. Che prometteva, e oggi assicura che manterrà, il taglio dell’Ici. L’imposta comunale che sulla prima casa sarà abolita. E poi abitazioni a prezzi calmierati. «Casa dignitosa a prezzi accessibili sulla base della propria capacità di reddito», ha annunciato nel discorso d’insediamento. «Attivando tutti gli operatori pubblici, del non profit e privati realizzeremo nuove unità abitative di edilizia residenziale a canone sociale moderato». Case destinate ai meno abbienti, di edilizia residenziale temporanea per le giovani coppie, gli studenti, i lavoratori atipici, le forze dell’ordine e gli operatori dei servizi pubblici. Di edilizia convenzionata, invece, per chi è in cerca di una prima casa da acquistare. Di edilizia residenziale libera per chi ha la possibilità di investire i propri risparmi.