Abn, per Antonveneta spunta il Bbva

da Milano

La Banca centrale olandese entra a gamba tesa sulla contesa per aggiudicarsi Abn Amro, mentre per le attività italiane dell’istituto potrebbe presto manifestarsi un interesse della spagnola Bbva.
Per quanto riguarda la banca centrale olandese l’istituto ha avvertito ieri con una nota che la possibile controfferta da parte di un consorzio di tre banche, Royal Bank of Scotland, Santander, e Fortis potrebbe «aumentare rischi e complicazioni» sulla vicenda. L'altolà dell'authority giunge dopo che in precedenza il governatore olandese, Nout Welling, aveva definito «un passo di troppo» le richieste di «spezzatino» per Abn da parte di un hedge fund britannico. Presa di posizione che aveva scatenato una serie di reazioni negative e accuse di protezionismo. Successivamente, in un'intervista, Wellink aveva affermato che non si sarebbe opposto ad uno scorporo e cessione dei vari rami del gruppo Abn, che secondo gli osservatori è l'obiettivo a cui punta il consorzio rivale di Barclays.
Intanto secondo il giornale spagnolo El Confidencial, nella partita potrebbero entrare, come alleati di Barclays, gli spagnoli del banco Bilbao, che sarebbero pronti a puntare su Antonveneta dopo aver dovuto rinunciare a Bnl. Nel suo sito Internet, il giornale cita fonti anonime secondo cui l'interesse del Bbva sarebbe scattato nel momento in cui si è fatta avanti la cordata rivale.
A quel punto la banca britannica, costretta ad aumentare l’offerta, avrebbe preso in considerazione l’ipotesi di vendere alcune partecipazioni, tra cui appunto quella in Antonveneta. Da qui i contatti tra Francisco Gonzalez, presidente del Banco Bilbao e il numero uno di Abn Amro, Rijkman Groenink, per un’alleanza «amichevole».