Aborto su feto sano: due medici a giudizio

Avevano effettuato un aborto selettivo su di una donna che attendeva due gemelli, uno dei quali affetto da sindrome di Down. Ma per errore le avevano fatto abortire il feto sano. Per questo due medici del San Paolo sono stati rinviati a giudizio per «aborto colposo», processo fissato per il 7 maggio. Con loro anche il direttore sanitario, accusato di omessa comunicazione alla Procura. L’operazione risale allo scorso 5 giugno. Quel giorno i medici intervennero su una donna di 38 anni che aspettava due gemelli, uno dei quali affetto dalla malattia. I ginecologi però eseguirono, erroneamente, l’interruzione di gravidanza sul feto sano. Per i consulenti tecnici del pubblico ministero, i medici non avrebbero svolto tutti gli accertamenti necessari per raggiungere l’esatta identificazione del feto malato prima di intervenire in sala operatoria.